Seguici sui social

Ehi cosa stai cercando?

POCO M4 Pro 5G lato posteriore dall'alto

POCO M4 Pro 5G test - Disponibile lo smartphone budget di POCO da 169 euro!

Aggiornato da Timo Altmeyer il 24 ottobre 2023

Il marchio economico "POCO" di Xiaomi è tornato e ha lanciato POCO M4 Pro per il mercato globale. Lo smartphone è dotato di un display a 90 Hz, un chip MediaTek Dimensity 810 che supporta anche comunicazioni cellulari veloci 5G, una fotocamera principale da 50 MP e una grande batteria da 5000 mAh con funzione di ricarica rapida da 33 W. E soprattutto: lo smartphone è già disponibile a meno di 200 euro!

Nel test, abbiamo dato un'occhiata più da vicino al nuovo budget di POCO. Puoi scoprire cosa può fare lo smartphone qui nell'articolo.

8.2
La nostra valutazione
157 € amazon.it
Compara Prezzi

Prova: POCO M4 Pro 5G

Dopo il successo di Piccolo M3 Pro 5G POCO manda il successore in gara appena sei mesi dopo. In confronto diretto, il POCO M4 Pro 5G offre un display leggermente più grande, una fotocamera principale migliorata, maggiori prestazioni e una ricarica più rapida.

La maggior parte dei miglioramenti, tuttavia, sono nei dettagli e il POCO M4 Pro non fa enormi passi avanti rispetto al suo predecessore. Abbiamo confrontato tutte le differenze qui nella tabella. 

 Modello   PICCOLO M4 Pro   LITTLE M4 Pro 5G   LITTLE M3 Pro 5G 
 chip  MediaTek Helio G96 - 7 nm  MediaTek Dimensity 810 - 6 nm  MediaTek Dimensity 700 - 7 nm
 CPU  Octa-core (2x2.05 GHz Cortex-A76 e 6x2.0 GHz Cortex-A55)  Octa-core (2x2.4 GHz Cortex-A76 e 6x2.0 GHz Cortex-A55)  Octa-core (2x2.2 GHz Cortex-A76 e 6x2.0 GHz Cortex-A55)
 GPU  Mali-G57 MC2 Mali-G57 MC2 Mali-G57 MC2
 Speicher   6+128GB, 8+256GB UFS2.2  4+64GB, 6+128GB UFS2.2 4+64GB, 6+128GB UFS2.2
 Dsiplay   AMOLED da 6,43 pollici - 90 Hz - 1080 x 2400 pixel - DCI-P3  Display LC da 6,6 pollici - 90 Hz - 1080 x 2400 pixel - DCI-P3 Display LCD da 6,5 ​​pollici - 90 Hz - 1080 x 2400 pixel - sRGB
 campionatura  180 Hz  240 Hz  180 Hz
 Telecamere   64 MP, f/1.8, 26 mm, PDAF 
8 MP, f / 2.2, grandangolo 118˚
16 MP, f/2.4, anteriore
50 MP, f/1.8, 26 mm, PDAF
8 MP, f / 2.2, grandangolo 119˚
16 MP, f/2.5, anteriore
48 MP, f/1.8, 26 mm, 1/2.0", 0.8 µm, PDAF
2 MP, f/2.4, macro
2 MP, f / 2.4, profondità
8 MP, f/2.0, anteriore
 altoparlante   Stereo   Stereo  Mono
 NFC  Ja Ja Ja
 accumulatore  5000 mAh - Ricarica rapida 33W  5000 mAh - Ricarica rapida 33W  5000 mAh - Ricarica rapida 18 W
 Dimensioni e peso   159.9 x 73.9 x 8.1 mm - 179.5 g  163.6 x 75.8 x 8.8 mm - 195 g 161.8 x 75.3 x 8.9 mm - 190 g

Nel frattempo, POCO ha anche rilasciato un POCO M4 Pro senza comunicazioni mobili 5G veloci. Lo smartphone è dotato di un system-on-chip leggermente più debole, ma offre anche una memoria più grande, un display AMOLED invece di un display LC e una fotocamera principale da 64 MP. Ci sono anche alcune differenze nel design. A differenza del POCO M4 Pro 4G, il POCO M5 Pro è il dispositivo leggermente più compatto. Il seguente test si riferisce al POCO M4 Pro 5G. 

POCO M4 Pro: design e lavorazione

Il colore aziendale di POCO è il giallo e questo è già dimostrato dalla scatola giallo brillante, che contiene non solo lo smartphone ma anche una cover protettiva trasparente, un caricabatterie rapido da 33W, un cavo USB-C, un ago per SIM, adesivi e una guida rapida.

Unboxing di POCO M4 Pro 5G

 Il design del POCO M4 Pro è inconfondibile. La parte posteriore è particolarmente accattivante perché la fotocamera è circondata da un'enorme scatola nera che contrasta fortemente con il resto della custodia. Lo smartphone è disponibile in "Cool Blue", "POCO Yellow" e "Power Black". Dovrebbe esserci qualcosa per tutti. Il nostro dispositivo di prova ha il colore "Power Black", che ricorda meno il nero e più un grigio scuro.

POCO M4 Pro 5G volume di consegna

Ma torniamo alla scatola nera, che adorna una grande stampa POCO accanto alla fotocamera. La fotocamera è a sinistra e sporge solo di pochi millimetri. A prima vista si pensa a 5 fotocamere. Infatti, il POCO M4 Pro ha solo 2 fotocamere installate. Le altre "fotocamere" sono puramente decorative e stampate solo su di esse. Se si ignora la cornice nera, il POCO M4 Pro ricorda il Redmi Note 11, presentato di recente in Cina. Anche l'hardware di entrambi gli smartphone è identico.

POCO M4 Pro 5G indietro

La parte posteriore in plastica si fonde infine con il telaio, anch'esso in plastica. Sebbene sia stata utilizzata molta plastica, lo smartphone non sembra economico. Tuttavia, la suscettibilità alle impronte digitali può essere criticata. Una volta in mano, il retro del nostro dispositivo di prova grigio è già sporco.

Fondo del telaio POCO M4 Pro 5G

Secondo IP53, lo smartphone non è completamente impermeabile, ma è molto ben protetto dagli spruzzi d'acqua come la pioggia. Lo noterai quando rimuovi lo slot della SIM, che è dotato di un anello di tenuta rosso. Nello slot SIM è possibile inserire due schede nano-SIM o una scheda nano-SIM e una scheda di memoria microSD. 

POCO M4 Pro 5G telaio superiore

Se giriamo intorno al telaio, troviamo la presa USB-C, un microfono, un jack da 3.5 mm e uno dei due altoparlanti in basso. Lo slot per la scheda SIM è a sinistra, il pulsante di accensione con scanner di impronte digitali integrato e bilanciere del volume sopra di esso è a destra. I pulsanti sono facilmente accessibili con una mano e lo smartphone si tiene saldamente in mano. In alto avremmo il secondo altoparlante, un altro microfono e un trasmettitore IR che può essere utilizzato per controllare televisori e altri dispositivi con ricevitori IR.

Display POCO M4 Pro 5G

Nella parte anteriore abbiamo infine il display LC da 6,6 pollici, protetto da Corning Gorilla Glass 3 resistente ai graffi e alla rottura. Le cornici nere del display non sono particolarmente piccole, ma non è insolito in questa fascia di prezzo. POCO ha nascosto la fotocamera frontale da 16 MP al centro di un foro.

POCO M4 Pro: display

Ci atteniamo anche al display LC da 6,6 pollici, che ha una risoluzione di 1080 x 2400 pixel e raggiunge i 399 PPI. In un confronto diretto con il POCO M3 Pro, che ha 405 PPI a causa della diagonale dello schermo più piccola e della stessa risoluzione, la nitidezza del display non cambia nonostante il PPI inferiore del POCO M4 Pro. Il display è particolarmente fluido grazie al refresh rate di 90 Hz. Se ti stai chiedendo perché il display si sente a scatti dopo averlo avviato per la prima volta, dovresti passare alle impostazioni del display il prima possibile.

Display POCO M4 Pro 5G dall'alto

Il nostro dispositivo di prova è stato impostato su 60 Hz per impostazione predefinita. Se selezioni 90 Hz, la differenza è immediatamente evidente. Allo stesso tempo, la frequenza di aggiornamento più elevata riduce anche la durata della batteria. Per contrastare ciò, lo smartphone adatta dinamicamente la frequenza di aggiornamento (50, 60 e 90 Hz) al contenuto. La frequenza di campionamento è di 240 Hz, il che significa che il touchscreen funziona in modo rapido e preciso.

Sebbene il POCO M4 Pro non disponga di un display AMOLED, i colori sono piacevolmente nitidi e il contrasto è buono. Il POCO M3 Pro ora copre lo spazio colore DCI-P4 esteso. Lo spazio colore gioca un ruolo decisivo, soprattutto nella produzione cinematografica statunitense. È supportato anche Widevine L1, in modo che Netflix, Disney+ e altri servizi di streaming possano essere trasmessi in streaming ad alta risoluzione. Le impostazioni individuali per il display possono essere effettuate tramite le impostazioni del display. È qui che POCO M4 Pro non differisce dagli altri smartphone di fascia media. Oltre alla regolazione (adattiva) della luminosità, puoi scegliere tra una modalità diurna e una scura e puoi regolare i colori in 3 profili colore predefiniti.

La luminosità del display è appena sufficiente per poter leggere il display ragionevolmente sotto il sole. Se il sole colpisce direttamente il display, anche la modalità luce solare non aiuta, il che aumenta nuovamente la luminosità del display. Anche il vetro del display altamente riflettente è da biasimare. Altri smartphone in questa fascia di prezzo non sono né migliori né peggiori su questo punto.

POCO M4 Pro: prestazioni e interfaccia utente

Il POCO M4 Pro è alimentato da un chip MediaTek Dimensity 810, che include una CPU a 8 core (2 x Cortex-A2.4 da 76 GHz e 6 Cortex-A2.0 da 55 GHz), una GPU Mali-G57 MC2 e un modem 5G. Rispetto al Dimensity 700 del POCO M3 Pro, il chip ha prestazioni della CPU leggermente superiori ed è prodotto utilizzando il più efficiente processo a 6 nm. Puoi vedere i dettagli nella tabella sopra. Tuttavia, questa differenza è appena percettibile nei benchmark. Soprattutto non nella vita di tutti i giorni.

POCO M4 Pro 5G lato posteriore dall'alto

Quando si tratta di spazio di archiviazione, puoi scegliere tra 4 + 64 GB o 6 + 128 GB. La memoria principale è del tipo LPDDR4X, la memoria dati del tipo UFS2.2. Entrambe le memorie hanno mostrato elevate velocità di scrittura e lettura nel test. Il POCO M4 Pro fa una bella figura nella vita di tutti i giorni. L'interfaccia utente MIUI 11, che si basa su Android 12.5, reagisce rapidamente ed è facile da usare, le app si aprono senza lunghi tempi di caricamento e anche le app già aperte vengono mantenute in memoria per molto tempo.

Nei giochi per dispositivi mobili diventa evidente che POCO M4 Pro non è un dispositivo di fascia alta. Se ti piacciono i giochi impegnativi, devi abbassare i dettagli grafici. La maggior parte dei giochi può essere giocata senza problemi con un basso livello di dettaglio. POCO ha lo sviluppo del calore sotto controllo. Il throttling termico, ovvero la riduzione delle prestazioni, non si verifica.

 MIUI 12.5 non viene utilizzato solo nei dispositivi Xiaomi, ma anche in POCO. L'interfaccia utente è chiaramente strutturata e particolarmente ricca di funzioni. Con l'aiuto di ampi temi, il design (icone, sfondi, effetti) può essere adattato individualmente. Sfortunatamente, POCO non ha fatto a meno di fastidiose app e giochi di terze parti. Tuttavia, le app indesiderate possono essere disinstallate tramite le impostazioni dell'app.

Ci sono anche una serie di strumenti utili, come uno scanner di codici QR, una radio FM, una funzione di registrazione dello schermo, una modalità a schermo diviso e impostazioni avanzate di protezione dei dati. Se colleghi lo smartphone a un account Mi, hai accesso ad altri servizi Xiaomi, come Xiaomi Cloud. Molto probabilmente un aggiornamento ad Android 12 verrà rilasciato nel corso del prossimo anno.

POCO M4 Pro: fotocamera

POCO ha messo la matita rossa sulla fotocamera e ha eliminato il sensore macro e di profondità del POCO M3 Pro e ha costruito una fotocamera ultra grandangolare da 4 MP nel POCO M8 Pro oltre alla nuova fotocamera principale.

Tuttavia, non dovresti piangere i sensori dipinti, perché meno è più qui. I due sensori da 2 MP del POCO M3 Pro sono molto più sprecati di quanto non siano di maggiore utilità. Una fotocamera ultra grandangolare da 8 MP è molto più vantaggiosa qui (a condizione che la qualità di registrazione sia corretta).

Fotocamera POCO M4 Pro 5G

La fotocamera principale del POCO M4 Pro utilizza lo stesso sensore di immagine Samsung ISOCELL S50KJN5 da 1 MP che è già presente nel Redmi 10 (il nostro test) è stato installato. Il sensore utilizza la tecnologia Tetracell di Samsung (pixel binning), che combina quattro singoli pixel in un pixel di grandi dimensioni.

Di conseguenza, la risoluzione delle immagini viene ridotta di un quarto, ma la tecnologia migliora il rapporto segnale-rumore e garantisce una maggiore sensibilità alla luce, che si traduce in immagini (teoricamente) migliori di notte. Le seguenti immagini sono state scattate con la fotocamera principale.

La fotocamera principale è in grado di scattare buone foto. I colori non sono troppo saturi e sembrano realistici. La fotocamera principale convince anche in termini di nitidezza dell'immagine e gamma dinamica. La modalità Auto-HDR non deve essere attivata affatto. Il rumore dell'immagine non è evidente in buone condizioni di illuminazione. Se le condizioni di illuminazione diminuiscono, la quantità di rumore nell'immagine rimane bassa, ma la nitidezza dell'immagine diminuisce ei colori diventano sempre più sbiaditi. La modalità notturna può salvare il risultato in una certa misura.

La fotocamera ultra grandangolare, che produce immagini chiare e nitide fino ai bordi, è stata una sorpresa positiva. Anche i colori e il livello di dettaglio sono proprio qui e la fotocamera affronta bene le scene ad alto contrasto. Al buio, invece, la fotocamera ultra grandangolare diventa sempre più inutilizzabile.

POCO M4 Pro: cellulare

Mobile

Il POCO M3 Pro è stato uno dei primi smartphone a portare le comunicazioni cellulari 5G ad alta velocità nella classe media economica. Il POCO M4 Pro risolve questo problema ed è anche in grado di connettersi a reti cellulari 5G veloci. Ciò è possibile anche su entrambi gli slot per schede SIM (dual standby). Oltre al 5G, sono ovviamente supportati anche il 4G (LTE), il 3G e il 2G. Ecco una panoramica delle frequenze e delle bande disponibili:

  •  GSM: 850/900/1800/1900
  •  WCDMA:  B1/B2/B4/B5/B8
  •  FDD LTE:  B1/B2/B3/B4/B5/B7/B8/B12/B17B20/B28/B32/B66
  •  TDD LTE: B38 / B40 / B41
  •  5G NSA/SA:  n1/3/5/7/8/20/28/38/40/41/66/77/78

La ricezione cellulare del POCO M4 Pro è buona. Nella rete Vodafone non si sono verificate interruzioni o instabilità impreviste della rete. Le chiamate possono essere condotte in buona qualità sia tramite il microtelefono che tramite la funzione vivavoce. Sono supportati VoLTE e VoWiFi.

Slot per scheda SIM POCO M4 Pro 5G

Wi-Fi e Bluetooth

Il POCO M4 Pro è veloce in movimento in WiFi (Dual-AC) e colpisce per l'elevata velocità di trasmissione dei dati e la portata stabile. Il Bluetooth è disponibile nella versione 5.1.

GPS e sensori

Anche la navigazione non è un ostacolo per POCO M4 Pro. Il modulo GPS trova rapidamente abbastanza satelliti per determinare la posizione con una precisione di pochi metri. Il segnale è mantenuto costante in macchina. Oltre al GPS, sono supportati i sistemi di navigazione satellitare Galileo, GLONASS e Compass (Beidou).

Gli altri sensori includono un sensore di luce ambientale, una bussola elettronica, un giroscopio, un sensore di accelerazione e un blaster IR. Se hai smarrito il telecomando del televisore, puoi controllare il televisore con l'aiuto del blaster IR o del trasmettitore a infrarossi. Tutto ciò di cui hai bisogno è un'app (ad es. Mi telecomando), scaricabile gratuitamente dal Google PlayStore.

Scanner di impronte digitali e NFC

Lo scanner di impronte digitali si trova sul lato del pulsante di accensione. Lo smartphone può essere sbloccato rapidamente con questo. Il tasso di riconoscimento è buono. Anche NFC è a bordo. Sono supportati fornitori di servizi di pagamento come Google Pay.

audio

L'altoparlante stereo fa un buon lavoro. Il suono è bilanciato sopra e sotto e raggiunge un volume alto. In ogni caso, l'altoparlante stereo del POCO M4 Pro non suona come un barattolo di latta. I bassi si manifestano in una certa misura e anche gli alti sono ben coperti. Ciò che è un po' sfocato sono i medi, che sono particolarmente evidenti nelle voci, che a volte suonano sbiaditi.

POCO M4 Pro 5G posteriore con fotocamera

Anche se molti utenti sono passati alle cuffie wireless, fortunatamente il connettore jack da 3.5 mm è ancora disponibile.

accumulatore

La batteria da 5000 mAh del POCO M4 Pro ti farà affrontare la giornata in sicurezza. Anche più di 2 giorni di autonomia sono realistici, a patto che tu sia uno degli utenti parsimoniosi che utilizzano principalmente lo smartphone per telefonate, WhatsApp e navigazione web. Il consumo in stand-by o durante la notte è estremamente contenuto a pochi punti percentuali.

Naturalmente, nel test abbiamo anche controllato la funzione di ricarica rapida da 33 watt. Completamente scarica, la batteria è stata completamente caricata al 63% dopo esattamente 100 minuti. È molto vicino ai 59 minuti che POCO sta promuovendo. Se colleghi lo smartphone all'alimentazione per soli 30 minuti, l'indicazione della percentuale passa al 55 percento.

La ricarica wireless non è supportata. Anche se menzionato quasi da nessuna parte, il POCO M4 Pro supporta la cosiddetta “ricarica inversa”. In questo modo lo smartphone si comporta come un power bank e carica la batteria di altri dispositivi nella direzione opposta.

POCO M4 Pro 5G lato posteriore dall'alto

LITTLE M4 Pro 5G

8.2
valutazione
positivo

Design accattivante e buona fattura
Buone prestazioni nella vita di tutti i giorni
Slot microSD veloce
Fotocamera principale e anteriore in buone condizioni di illuminazione
NFC per il pagamento mobile
Altoparlanti stereo e connessione jack
Cellulare 5G
Durata della batteria eccezionale

negativo

Non un punto culminante davvero eccezionale
Fotocamera senza fronzoli (4K ecc.)

Conclusione

Nella fascia di prezzo sotto i 200 euro, il POCO M4 Pro è uno dei pochi smartphone in grado di offrire comunicazioni cellulari 5G veloci. Il display a 90 Hz è di buona qualità e la sua presentazione è convincente. Le prestazioni del chip Dimensity 810 sono del tutto sufficienti per le attività quotidiane. Nei giochi mobili impegnativi, tuttavia, il chip raggiunge rapidamente i suoi limiti. La fotocamera ha poco da offrire in termini di funzionalità, ma la fotocamera principale da 50 MP scatta foto e video decenti in buone condizioni di illuminazione.

NFC per il pagamento mobile e la grande batteria da 5000 mAh con funzione di ricarica rapida completano l'impressione generale positiva. Tuttavia, cercherai invano un punto culminante importante. Ma non importa, perché nella sua fascia di prezzo il POCO M4 Pro è ancora uno smartphone ben equipaggiato, per il quale possiamo fare una raccomandazione senza esitazione.

Compara Prezzi
Avatar di Timo Altmeyer
autore

Timo è il fondatore di techreviewer.de e un vero esperto di tecnologia. Dagli smartphone alle e-bike, dall'home cinema alle case intelligenti, è sempre al passo con le ultime tendenze.

Lascia un commento

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato

Sommario
fabbricante

POCO

Modello

LITTLE M4 Pro 5G

Specifiche

 Processore e memoria 
CPU: MediaTek Dimensione 810
GPU: Mali-G57 MC2
RAM: 4GB / 6GB LPDDR4X
Memoria interna: 64GB / 128GB UFS2.2
Estensione di memoria: sì

 Dsiplay 
Dim. Diagonale: 6,6 pollici
Risoluzione dello schermo: 2400 x 1080 pixel
Frequenza di visualizzazione: 90 Hz
Luminosità del display: 450 nit
Tipo di visualizzazione: IPS
Proteggi schermo: Corning Gorilla Glass 3
Frequenza di campionamento: 240 Hz

 Telecamere 
Fotocamera principale: 50 MP (apertura f / 1.8)
Fotocamera ultra grandangolare: 8 MP (119 ° - apertura f / 2.2)

Fotocamera frontale: 16 MP (apertura f / 2.45)

 Rete 
Doppia SIM: sì
Dimensione della SIM: Nano SIM
eSIM: No.

GSM: 850 / 900 / 1800 / 1900
WCDMA: B1/B2/B4/B5/B8
FDD LTE: B1/B2/B3/B4/B5/B7/B8/B12/B17B20/B28/B32/B66
TDD LTE: B38 / B40 / B41
5G NSA/SA: n1/3/5/7/8/20/28/38/40/41/66/77/78

 Wireless 
WiFi: 802.11 a / b / g / n / ac
Bluetooth: 5.1
GPS: Sì
NFC: sì

 sensori 
* Sensore di luce ambientale
* Accelerometro
* Sensore di prossimità
* E-Compass
* giroscopio
* Sensore di impronte digitali
* Blaster IR

 accumulatore 
Batteria: 5.000 mAh
Funzione di carica rapida: 33 Watt
Negozio Qi: no

 altro 
Sistema operativo: Android 11 (MIUI 12)
Audio: cuffie da 3.5 mm/altoparlanti stereo
Connessione: USB-C
Dimensioni: 163,56 × 75,78 × 8,75 mm
Peso: 195g